Abiti da cerimonia: guida alla scelta giusta

Vediamo cosa possono scegliere gli invitati per i loro abiti da cerimonia.

Il bon ton detta legge non solo per l’abito degli sposi, ma anche per gli abiti da cerimonia che dovranno indossare gli invitati al matrimonio. La regola di base, che dobbiamo sempre tenere a mente, è quella di seguire il proprio gusto con stile ed eleganza, senza eccessi, senza volgari cadute di stile, senza mettersi troppo in mostra. Insomma, ricordarsi sempre che di sposa ce n’è una e di conseguenza gli abiti da cerimonia, seppur glamour e all’ultima moda, non dovranno entrare in competizione con l’abito da sposa.

Oltre a seguire il proprio stile, gli ospiti devono essere a conoscenza di quello del matrimonio: un déjeuner sur l’erbe per festeggiare le nozze non si abbina ad abiti da cerimonia pomposi e poco pratici, al contrario un ricevimento in un grande hotel di lusso richiederà un abbigliamento da première dame. Quindi è necessario che gli invitati si informino sul tono della cerimonia per non essere fuori luogo.

Senza dubbio le invitate avranno più possibilità nella scelta del loro abito e soprattutto potranno giocare di più con gli accessori, a differenza dei maschietti. Gli abiti da cerimonia per la donna sono tantissimi e possono essere scelti anche tra gli abiti da sera o gli abiti eleganti che le innumerevoli boutique propongono alle loro clienti. Di base, come il galateo prescrive, non si dovranno scegliere abiti di colore bianco, o lunghi e scuri se la cerimonia è celebrata di mattina. Per il resto via libera alle proprie passioni e inclinazioni: abiti leggiadri e colorati per i matrimoni della bella stagione. Sdoganate anche le calze, che possono essere lasciate a casa. Generalmente si evitano vestiti di colore viola per motivi di scaramanzia.

Per quanti riguarda gli abiti da cerimonia da uomo, invece, i testimoni, e in generale i componenti uomini stretti della famiglia, dovranno seguire lo stile dello sposo. Per cui se lo sposo è in tight allora si sceglierà lo stesso vestito e lo stesso vale per le altre tipologie: mezzo tight, frac o tre pezzi. Gli altri invitati, invece, possono optare per un abito scuro, grigio canna di fucile, o blu a due bottoni, molto elegante nella sua semplicità. No allo smoking che, come molti non sanno, è un abito da sera e non da cerimonia, per cui non adatto ad un matrimonio. I dettagli con cui l’uomo potrà giocare sono la cravatta e i gemelli: qui si può prendere qualche licenza di stile.

Attenersi a queste piccole regole di etichetta per gli abiti da cerimonia per gli invitati è semplice e si avrà la garanzia di fare sempre e comunque una bella figura.

Fonte: LeMieNozze.it

Leave a Reply